Letter from the UHJ correcting misunderstanding about teaching
Description:
Questa lettera della Casa Universale di Giustizia risponde a una preoccupazione sollevata da un individuo Bahá’í riguardo all'insegnamento della Fede. La lettera chiarisce che è sempre opportuno ed essenziale per i Bahá’í impegnarsi nell'insegnare la Fede e nell'accogliere nuovi credenti, enfatizzando la coerenza con gli insegnamenti di Bahá’u’lláh, ‘Abdu’l-Bahá, e Shoghi Effendi. Ulteriormente, si pone l'accento sull'istituzione degli istituti di formazione e sui circoli di studio, con l'intento di migliorare la capacità degli individui di insegnare efficacemente la Causa. Si evidenzia anche la responsabilità di ogni credente di insegnare la Fede in modo indipendente e si avverte contro il permettere che le discussioni all'interno della comunità impediscano l'azione nell'insegnamento.
The Universal House Of Justice
Lettera: Dovremmo Interrompere l'Insegnamento?
by The Universal House Of Justice
La lettera afferma il dovere dei Bahá’í di insegnare sempre la Fede, evidenziando il ruolo degli istituti di formazione.

Riguardo la Tempestività dell'Insegnamento

Una lettera a un individuo dalla Casa Universale di Giustizia


DIPARTIMENTO DEL SEGRETARIATO

31 Ottobre 2002

  • Trasmesso tramite email: …………….
  • Sig. ………………
  • U.S.A.

Caro Amico Bahá’í,

In risposta alla tua email del 23 ottobre 2002 alla Casa Universale di Giustizia, ci è stato chiesto di trasmettere quanto segue. Non è possibile, dato l’insieme delle istruzioni e delle esortazioni rivolte ai credenti da Bahá’u’lláh, ‘Abdu’l-Bahá e Shoghi Effendi, che la Casa di Giustizia consiglierebbe mai alle comunità che sono libere di perseguire piani di insegnamento che non è opportuno parlare di tali sforzi e iscrivere nuovi bahá‘í. Né potrebbe, contrariamente al comando esplicito di Bahá’u’lláh, permettere che qualsiasi altra attività nella comunità bahá‘í diminuisca la responsabilità degli individui di insegnare la Causa. Esattamente il contrario è vero. Uno degli obiettivi principali dell’attuale enfasi sull’istituzione di istituti di formazione è quello di aumentare la capacità degli individui di insegnare efficacemente la Causa. I circoli di studio, che sono estensioni locali di un istituto, sono intesi a servire questo scopo. Anche se è altamente desiderabile includere i ricercatori nei circoli di studio ove possibile, il credente individuale conserva l’inalienabile dovere di insegnare la Fede di propria iniziativa. Chiunque legga attentamente i messaggi della Casa di Giustizia troverà che ha costantemente esortato e incoraggiato gli individui ad insegnare la Fede, indicando le molte possibilità di sfruttare le opportunità che il tumulto dell’età presente offre. A tal proposito, ci sono abbondanti testimonianze provenienti da paesi di tutto il mondo, inclusi gli Stati Uniti, che le istituzioni della Fede a tutti i livelli e gli istituti attraverso i loro corsi focalizzano l’attenzione sull’importanza dell’insegnamento.

Gli amici non dovrebbero permettere che le discussioni che hanno luogo nella comunità li confondano o li distolgano da quello che è sempre stato un chiaro comprendonio della loro responsabilità individuale nell’insegnare la Causa di Dio. La sfortunata conseguenza di così tante discussioni sull’insegnamento è che gli amici spesso si persuadono a non agire, quando questo è chiaramente un ambito in cui l’azione parla più forte delle parole. Infatti, è sempre il momento di insegnare la Fede e di iscrivere nuovi credenti.

Ci è stato chiesto di assicurarti le preghiere della Casa di Giustizia nei Luoghi Santi per tuo conto affinché i tuoi sforzi individuali per insegnare la Fede possano essere divinamente confermati.

Con affettuosi saluti Bahá’í,

Dipartimento del Segretariato

About The Universal House Of Justice

The Universal House of Justice, established in 1963 and based in Haifa, Israel, is the supreme governing body of the Bahá’í Faith. Comprised of nine members elected every five years by the National Spiritual Assemblies, this institution is responsible for guiding the spiritual and administrative affairs of the Baha'i community globally.