Cover of a 'Star of the West' volume, representing its historical value
Description:
La 'Stella dell'Occidente' coglie l'alba della Fede Bahá'í in Occidente, narrando le sue prime sfide, insegnamenti e traguardi tramite foto, articoli e racconti personali. Come primo periodico internazionale Bahá'í, offre uno scorcio autentico degli anni formativi della Fede, documentando la dedizione e il percorso dei suoi primi seguaci. Questa pubblicazione rappresenta una risorsa storica cruciale, fornendo intuizioni sui principi Bahá'í, la crescita della comunità e l'impatto profondo dell'insegnamento di 'Abdu'l-Bahá. Le sue pagine fungono da archivio completo, mettendo in luce l'unità, la diversità e la resilienza della Fede Bahá'í, rendendola una lettura essenziale per comprendere l'evoluzione di una comunità globale.
Dr. Duane K. Troxel
Un'introduzione alla 'Stella dell'Occidente'
by Dr. Duane K. Troxel
Esplorando il significato storico della 'Stella dell'Occidente', il primo periodico internazionale Bahá'í.

lettera di 'Abdu'l-Bahá sulla stella dell'occidente

Primo Incontro

Il mio primo incontro con La Stella dell’Occidente è iniziato quasi quarant’anni fa, alimentato dalla mia passione per la storia e dalla ricerca per trovare fotografie di ‘Abdu’l-Bahá. Questo viaggio mi ha portato a scoprire che alcuni anziani Bahá‘í possedevano volumi rilegati de La Stella dell’Occidente, ricchi di fotografie e articoli inestimabili.

Gertrude Garrida, nota per aver compilato le Direttive del Guardiano, fu la mia guida in questa avventura. Nonostante il suo affetto, non permise mai che questi tesori fossero rimossi dalla sua casa. Tuttavia, ero sempre benvenuto per esplorare la collezione durante le mie visite, scoprendo un tesoro di gemme storiche all’interno dei suoi volumi in tela rossa e verde.

L'Importanza della Stella dell'Occidente

La Stella dell’Occidente fu il pionieristico periodico internazionale Bahá‘í, che copre gli anni dal 1910 al 1935. Serve come un registro storico essenziale, paragonabile ai primi documenti del Cristianesimo, fornendo uno spaccato delle Ere Eroiche e Formative della Fede Bahá‘í attraverso fotografie, scritti e altro ancora.

Il lancio di Sifter - La Stella dell’Occidente in un formato di database ricercabile sottolinea l’importanza storica del periodico, offrendo intuizioni senza precedenti sulla comunità Bahá‘í occidentale dei primi tempi.

Autenticità e Valore Storico

Anche se La Stella dell’Occidente comprende varie forme di letteratura, la sua autenticità, in particolare riguardo ai resoconti di prima mano, è indiscussa tra gli studiosi. William Collins e Robert Stockman, tra gli altri, hanno evidenziato il suo ruolo come fonte cruciale di informazioni storiche.

Nonostante gli avvertimenti del Maestro contro i resoconti verbali non autenticati, La Stella dell’Occidente è considerata una classe unica e significativa di letteratura Bahá‘í, data la sua diretta associazione con ‘Abdu’l-Bahá e l’inclusione di testi autorevoli.

Ristampa e Sforzi di Conservazione

Nel 1978, la casa editrice George Ronald ha ristampato 14 dei 25 volumi originali, con la guida della Casa Universale di Giustizia per mantenere la fedeltà alle edizioni originali. Questo sforzo faceva parte di un movimento più ampio per preservare e rendere accessibile la ricchezza dei materiali storici Bahá‘í.

Viaggio Editoriale ed Evoluzione

Il viaggio del periodico iniziò come Bahá’í News nel 1910, per essere poi rinominato La Stella dell’Occidente. La frequenza di pubblicazione e la leadership editoriale si evolsero nel tempo, riflettendo la natura dinamica dei primi anni della Fede Bahá‘í in Occidente.

Contributi importanti e redattori come Horace Holley e Stanwood Cobb, hanno avuto ruoli fondamentali nel suo sviluppo, contribuendo al suo lascito come pubblicazione Bahá‘í fondamentale.

Eredità e Impatto

La cessazione della Stella dell’Occidente nel 1935 segnò la fine di un’epoca e l’inizio di nuove forme di pubblicazione Bahá‘í. Il suo contributo alla storia della Fede Bahá‘í rimane inestimabile, offrendo un “album di famiglia” dell’iniziale sviluppo della Fede in Occidente.

Sifter - La Stella dell’Occidente, con il suo archivio digitale, segna un salto nelle capacità di ricerca Bahá‘í, trasformando documenti storici in risorse accessibili per le future generazioni.

Note a piè di pagina

  1. 'Abdu'l-Bahá, La Stella dell'Occidente, Vol. 2, N. 2, 8.
  2. Adib Taherzadeh, Rivelazione di Bahá'u'lláh, Vol. 1, Oxford: George Ronald, 1974, 217.
  3. Luci della Guida, 438, voce #1431.
  4. Luci della Guida, 439, voce #1437.
  5. William P. Collins, Bibliografia delle Opere in Lingua Inglese sui Culti Bábí e Bahá'í 1844-1985. Oxford: George Ronald, 1990, xvii.
  6. Robert Stockman, La Fede Bahá'í in America Prima Espansione, 1900-1912, Vol. 2. Oxford: George Ronald, 1995, 428.
  7. Memo dal Dipartimento della Ricerca incluso in una lettera della Casa Universale di Giustizia a Erica Toussaint, datata 3 marzo 1999, citando parti di una lettera scritta a nome della Casa Universale di Giustizia, datata 15 aprile 1987.
  8. Ibid.
  9. Ibid.
  10. Bibliografia delle Opere in Lingua Inglese sui Culti Bábí e Bahá'í 1844-1985 di William P. Collins, George Ronald, 1990, 165.
  11. Robert Stockman. La Fede Bahá'í in America: Prima Espansione, 1900-1912, Vol. 2, Oxford: George Ronald, 1995, 320.
  12. Ibid.
  13. Ibid.
  14. Ibid.
  15. La Stella dell'Occidente, Vol. 1, N. 1, 21 marzo
About Dr. Duane K. Troxel

Dr. Duane K. Troxel, a dedicated Bahá'í pioneer and educator, has profoundly contributed to the faith through international service and academic excellence.